Analisi dei prezzi 12/11: BTC, ETH, XRP, LTC, BCH, LINK, ADA, DOT, BNB, XLM

La correzione a livello di mercato sembra destinata a continuare poiché Bitcoin e la maggior parte degli altcoin principali si trovano ad affrontare vendite a livelli più alti.

Il prezzo del Bitcoin (BTC) sta gradualmente cedendo terreno negli ultimi giorni e ciò fa temere ad alcuni investitori che una brusca correzione o un mercato orso simile a quello del 2018 possa ripetersi. Tuttavia, ci sono grandi differenze tra il precedente mercato dei tori e quello attuale.

La differenza più notevole è l’arrivo degli investitori istituzionali. L’ultimo istituto ad aver preso posizione in Bitcoin Storm è la compagnia di assicurazioni MassMutual del Massachusetts, che ha recentemente acquistato 5.470 BTC per circa 100 milioni di dollari.

Ad oggi, una varietà di attori istituzionali che vanno dai gestori di fondi hedge alle società quotate in borsa e ora una compagnia assicurativa di 169 anni ha acquistato Bitcoin.

Di solito, gli investitori istituzionali non scaricano le loro partecipazioni con ogni correzione perché acquistano solo dopo aver considerato i fondamentali a lungo termine. Di conseguenza, la maggior parte dei cali di prezzo sono visti come un’opportunità per aumentare le loro partecipazioni.

Ruchir Sharma, principale stratega globale di Morgan Stanley Investment Management, ha detto che il regno del dollaro come valuta di riserva del mondo potrebbe volgere al termine e che il Bitcoin potrebbe esserne il beneficiario a causa della „crescente sfiducia nelle alternative tradizionali“.

Con diversi investitori istituzionali che fanno eco a una visione rialzista del Bitcoin, qualsiasi correzione potrebbe attrarre più istituzioni che potrebbero approfittare della caduta per acquistare.

Analizziamo le prime 10 valute criptate e individuiamo i livelli critici di supporto in cui gli acquirenti possono intervenire.

BTC/USD

La lunga coda del 9 dicembre mostra che i tori hanno comprato il tuffo al di sotto della media mobile esponenziale di 20 giorni (18.283 dollari) ma non sono riusciti a sostenere lo slancio del 10 dicembre. Bitcoin (BTC) ha ceduto ancora una volta alla pressione di vendita e ha chiuso al di sotto dei 20 giorni EMA.

Oggi, i tori stanno di nuovo comprando in salamoia, come si vede dalla lunga coda sul candeliere. Questo dimostra che i livelli più bassi continuano ad attrarre acquirenti. L’EMA a 20 giorni si è appiattito e l’indice di forza relativa (RSI) è vicino al punto medio, il che suggerisce un consolidamento a breve termine.

La coppia BTC/USD è attualmente scambiata all’interno di un canale discendente. Se gli orsi affondano il prezzo al di sotto della linea di tendenza al rialzo, il supporto successivo è alla linea di tendenza inferiore del canale discendente. Se anche questo supporto si incrina, il calo potrebbe estendersi alla media mobile semplice di 50 giorni a 16.525 dollari.

I tori probabilmente difenderanno il livello di 16.191,02 dollari in modo aggressivo. Se il prezzo rimbalzerà su questo supporto, indicherà un possibile consolidamento in un ampio intervallo. D’altra parte, se i tori possono sostenere il recupero e spingere il prezzo al di sopra dei 20 giorni EMA, la coppia potrebbe salire fino alla linea di tendenza superiore del canale.

Un breakout del canale potrebbe di nuovo risultare in un retest della zona di resistenza da 19.500 a 20.000 dollari.

ETH/USD

L’Etere (ETH) è attualmente scambiato all’interno di un canale discendente. I tori non hanno potuto costruire sul rimbalzo del 9 dicembre e il prezzo è sceso ancora una volta il 10 dicembre. Questo dimostra che i trader stanno vendendo su rally di rilievo.

Gli orsi stanno attualmente cercando di sostenere il prezzo al di sotto dell’EMA a 20 giorni (558 dollari). Se ci riusciranno, la coppia ETH/USD potrebbe scendere al prossimo supporto principale a 488,134 dollari, appena al di sotto dell’EMA a 50 giorni a 491 dollari. I tori probabilmente difenderanno questa zona in modo aggressivo.

Se la coppia rimbalza bruscamente da questa zona, suggerirà un ampio intervallo di trading tra $488,134 e $622,807.

Contrariamente a questa ipotesi, se il prezzo sale dai livelli attuali e si rompe al di sopra del canale, allora indicherà che la correzione potrebbe essere finita. I tori cercheranno quindi di spingere il prezzo alla resistenza in testa a 622,807 dollari.

Entrambe le possibilità hanno la stessa probabilità di verificarsi perché l’EMA piatto a 20 giorni e l’RSI vicino al punto medio suggeriscono un equilibrio tra i tori e gli orsi.

XRP/USD

XRP ha rimbalzato il supporto di 0,50 dollari e ha chiuso sopra i 20 giorni dell’EMA (0,54 dollari) il 9 dicembre. Il prezzo ha di nuovo rifiutato oggi, ma i tori stanno cercando di difendere l’EMA a 20 giorni.

Se il prezzo sostiene al di sopra dell’EMA a 20 giorni, suggerirà che gli orsi stanno perdendo la loro presa. L’EMA piatto a 20 giorni e l’RSI sopra il 52 suggeriscono un equilibrio tra domanda e offerta.

Se i tori spingono il prezzo al di sopra di 0,60 dollari, la coppia XRP/USD potrebbe rimanere in un range compreso tra 0,50 e 0,679 dollari per alcuni giorni.

Questa vista sarà invalidata se gli orsi fanno scendere il prezzo al di sotto di $0.50. Se ciò accade, la coppia potrebbe scendere alla SMA a 50 giorni a $0.39.

LTC/USD

Il rimbalzo di Litecoin (LTC) il 9 dicembre è durato solo un giorno e il prezzo è stato nuovamente abbassato il 10 dicembre. Questo dimostra che gli orsi stanno vendendo su ogni rally minore.

I tori stanno attualmente cercando di difendere la SMA a 50 giorni (69,73 dollari), che è appena al di sopra del supporto orizzontale di 68,9008 dollari. Se il prezzo rimbalza su questo supporto e sale al di sopra dell’EMA a 20 giorni (78 dollari), la coppia LTC/USD potrebbe consolidarsi in un ampio intervallo per alcuni giorni.

Al contrario, se il rimbalzo scende nuovamente dall’EMA a 20 giorni, la coppia potrebbe scendere al supporto di 64,4482 dollari. Il ribasso dell’EMA a 20 giorni e l’RSI sotto i 45 suggerisce che gli orsi hanno il sopravvento.

BCH/USD

Le medie mobili fungono da supporto in una tendenza al rialzo, ma si comportano come resistenza quando il sentimento diventa ribassista. Bitcoin Cash (BCH) ha tentato un recupero il 9 dicembre, ma non è riuscito a superare i 50 giorni di SMA (271 dollari).

Questo dimostra che i trader hanno venduto in ritirata alla SMA a 50 giorni e il prezzo ha ripreso a scendere oggi. C’è un supporto minore nella zona da $254,82 a $246,85. Una pausa al di sotto di questa zona potrebbe far scendere il prezzo a 231 dollari.

Se il prezzo rimbalza su questo supporto, la coppia BCH/USD potrebbe rimanere in un range compreso tra $231 e $280 per alcuni giorni. Ma se il supporto di $231 si rompe, la coppia potrebbe scendere a $200.

Il calo di 20 giorni dell’EMA (278 dollari) e l’RSI nella zona negativa suggeriscono un vantaggio per gli orsi. Questa visione ribassista sarà invalidata se il prezzo si rompe e sostiene al di sopra della resistenza di $280.

LINK/USD

Il 10 dicembre, il LINK (Chainlink’s) rimbalza sulla linea di tendenza verso l’alto, che è stata rifiutata dalla SMA a 50 giorni ($12,69). Il mancato rialzo al di sopra della linea di tendenza al ribasso ha attirato ulteriori vendite che hanno tirato il prezzo al di sotto della linea di tendenza al rialzo.

Le medie mobili sono sull’orlo di un crossover ribassista e l’RSI è sceso sotto il 41, il che suggerisce che gli orsi hanno il controllo. Se la coppia LINK/USD chiude sotto la linea di rialzo, il calo potrebbe estendersi fino a 9,75 dollari.

Questa visione negativa sarà invalidata se il prezzo si gira e si rompe al di sopra delle medie mobili. Una tale mossa suggerirà un acquisto forte a livelli più bassi.

ADA/USD

I tori non hanno potuto accumularsi sul brusco rimbalzo a Cardano (ADA) il 9 dicembre. Questo dimostra che il sentimento è diventato negativo e i trader stanno ora vendendo su rally all’EMA a 20 giorni ($0,145).

La coppia ADA/USD ha un forte supporto a $0,13. Se il prezzo rimbalza da questo livello e sale al di sopra della linea di tendenza al ribasso, suggerirà che la correzione a breve termine potrebbe essere finita. La prossima mossa al rialzo potrebbe essere di 0,155 dollari.

Entrambe le medie mobili si stanno appiattendo e l’RSI è appena sotto il punto medio, il che suggerisce qualche giorno di azione di range-bound.

Questa vista sarà invalidata se gli orsi affondano il prezzo al di sotto del supporto di 0,13 dollari e dell’SMA a 50 giorni (0,123 dollari). Se ciò accade, la coppia può scivolare a $0.117 e poi al supporto di $1.

PUNTO/USD

Polkadot (DOT) ha rimbalzato all’SMA a 50 giorni (4,73 dollari) il 9 dicembre, ma i tori non hanno potuto nemmeno estendere il recupero all’EMA a 20 giorni (4,97 dollari). Questo dimostra che i trader stanno vendendo su ogni rally minore.

Il prezzo è sceso il 10 dicembre e ha interrotto i 50 giorni di SMA oggi. C’è un supporto minore a $4,4342 ma se i tori non riescono a mantenere questo livello, la coppia DOT/USD potrebbe scendere alla zona di supporto da $3,80 a $3,5321.

L’EMA in calo di 20 giorni e l’RSI in territorio negativo suggeriscono che gli orsi hanno il sopravvento. Questa visione negativa sarà invalidata se la coppia si gira dai livelli attuali e si rompe al di sopra della linea di tendenza al ribasso.

BNB/USD

Il tentativo di recupero del 9 dicembre è fallito a 28,3853 dollari e Binance Coin (BNB) ha ripreso il suo viaggio verso il supporto critico a 25,6652 dollari. Questo livello potrebbe attrarre acquirenti come ha già fatto due volte in passato.

Un forte rimbalzo del supporto critico potrebbe mantenere la coppia BNB/USD tra i 25,6652 e i 32 dollari per qualche giorno in più.

D’altra parte, se gli orsi affondano e sostengono il prezzo al di sotto di $25,6652, la coppia potrebbe scendere a $22 e poi a $18. Il graduale calo dell’EMA a 20 giorni ($29) e l’RSI al di sotto di 41 suggeriscono che gli orsi hanno il sopravvento al momento.

XLM/USD

Stellar Lumens (XLM) ha rimbalzato bruscamente il 9 dicembre e ha recuperato alla linea di tendenza al ribasso, ma i tori non sono riusciti a spingere il prezzo al di sopra della resistenza di 0,18 dollari. Questo ha di nuovo attirato le vendite e il prezzo è sceso al di sotto dell’EMA a 20 giorni (0,159 dollari).

L’EMA piatto a 20 giorni e l’RSI vicino al punto medio suggeriscono alcuni giorni di azione range-bound tra 0,14 e 0,18 dollari. Una pausa sopra i $0,18 segnalerà un vantaggio ai tori e potrebbe portare ad un passaggio a $0,21.

Al contrario, se la coppia XLM/USD si rompe al di sotto di $0,14, la vendita potrebbe intensificarsi e il calo potrebbe estendersi alla SMA a 50 giorni ($0,118).

Le opinioni e le opinioni qui espresse sono esclusivamente quelle dell’autore e non riflettono necessariamente le opinioni del Cointelegraph. Ogni investimento e mossa di trading comporta dei rischi. Quando si prende una decisione, è necessario condurre una ricerca personale.

Dai sieht, dass sich das Handelsvolumen in Lateinamerika während der Pandemie vervierfacht

Die Wirtschaftskrise in Lateinamerika, die durch die COVID-19-Pandemie verschärft wurde, hat in den letzten Monaten das Interesse an Dai in die Höhe geschossen.

Laut einem Bericht der lokalen Nachrichtenagentur iProUP hat sich das Handelsvolumen der MakerDAO-Stallmünzen während der Quarantäne in Argentinien von 5 Mio. USD auf 20 Mio. USD täglich vervierfacht.

Lateinamerika strömt zur Sicherheit von Dollar-Pegged-Stallmünzen

Länder in Lateinamerika, die von Staatsschulden und Hyperinflation betroffen sind, sind in die COVID-19-Pandemie eingetreten, die bereits wirtschaftlich zu kämpfen hat. Eine der Möglichkeiten, wie die kämpfenden Länder mit der Krise umgegangen sind, war die Einführung von Bitcoin Future, von denen viele glauben, dass sie ihre Eintrittskarte für die Währungsabwertung sind.

Laut einem Bericht der argentinischen Tech-Nachrichtenagentur iProUP haben viele Einwohner der Region Trost im „digitalen Dollar“ gefunden – dem Dai-Stallmünzen.

MakerDAO sagte, dass die Dynamik von Dai in Argentinien seit einiger Zeit stetig zunimmt , aber explodierte, als das Land vom COVID-19-Ausbruch betroffen war.

Ein unbenannter Kryptowährungsaustausch teilte iProUP mit, dass sich das Interesse an Dai nach Einführung der Quarantäne in Argentinien vervierfacht habe – das Handelsvolumen stieg von 5 Mio. USD pro Tag auf satte 20 Mio. USD pro Tag.

„Anfang 2020 bot nur eine Börse in der Region Dai an. Heute sind es sechs “, sagte MakerDAO .

Wie steht Bitcoin Code zum Light Coin

MakerDAO sagt, Dai habe unglaubliche Traktion gewonnen

Angesichts der Tatsache, dass Dai vor zwei Jahren in der Region „kaum bekannt“ war, sagte MakerDAO, das Unternehmen hinter der Dollar-gebundenen Stallmünze, dass dies eine unglaubliche Leistung sei.

„Viele Lateinamerikaner wollen Dollars, weil sie der lokalen Währung nicht vertrauen“, sagte Nadia Alvarez, MakerDAOs Mitarbeiterin für Geschäftsentwicklung in der Region Lateinamerika.

Sie erklärte, dass Lateinamerika zu dieser Zeit nur an Bitcoin interessiert war, was es schwierig machte, Menschen für Dai zu gewinnen.

Aufgrund der allgemeinen Anziehungskraft von Kryptowährungen, insbesondere wenn es darum geht, die Hyperinflation zu überleben, wurden andere Münzen wie der Dollar-gebundene Dai schnell eingeführt.

Crypto Austausch und fiat Ein / Aus – Rampen, wie Bitso und Buenbit (Argentinien führende Dai exchange), sind in der Popularität in ganz Lateinamerika wächst, ebenso wie Mobile Wallet – Anwendungen wie Silber, MakerDAO sagte .

Dai ist auch in Argentinien zu einem beliebten Wertspeicher geworden, da die Menschen Dai nach Bedarf wieder in ihre Landeswährung umwandeln.

Bitcoin (BTC) und Gold (XAU) – Beste Aktiva zur Absicherung im Jahr 2020

Am 22. März fiel der Bitcoin-Preis aus der 6.200-Dollar-Zone und wechselt nun bei 5.911 Dollar den Besitzer. Der Krypto-Händler Willy Woo setzt seine Serie von Tweets über die Abkopplung von Safe-Hafen-Anlagen von den traditionellen Märkten fort und schreibt, dass Bitcoin in einer Woche Anzeichen von Wachstum zeigen könnte.

Ende letzter Woche veröffentlichte der Händler Willy Woo eine Reihe von Tweets, in denen er erklärte, dass Bitcoin sich von den traditionellen Märkten abkoppeln müsse, um seinen Status als sicherer Hafen zu beweisen.

Nun setzt der Händler das Thema fort und sagte, dass Bitcoin möglicherweise bereits begonnen hat, sich von den herkömmlichen Anlagen abzukoppeln, und sein Preis in etwa einer Woche zu wachsen beginnen könnte. Dasselbe gilt für Gold, so der Experte.

Eheringe aus Gold

Bitcoin-Entkopplung hat möglicherweise begonnen

Willy Woo vergleicht die aktuelle Situation mit der Finanzkrise, die die Welt 2008 getroffen hat. Im Moment, so schreibt der Händler, sitzen die Händler auf dem USD, und auch Privatanleger verkaufen alles, um in den USD zu wechseln, und alle Vermögenswerte stürzen gegenüber dem US-Dollar ab.

Er twittert jedoch, dass nach dem Abklingen des höchsten Punktes der Angst die Vermögenswerte, die sich am besten zur Absicherung von Risiken eignen (er erwähnt ausdrücklich Gold und Bitcoin), wahrscheinlich steigen werden, wie es mit dem Goldpreis nach 2008 der Fall war.

„Nach der Angst vor dem Höchststand steigen die besten Anlagen zur Absicherung der kommenden Zeiten im Wert (Gold 2008, Gold & BTC 2020)“

Bitcoin versucht, sich zu halten

Der Händler und Wirtschaftswissenschaftler Alex Kruger hat einen Tweet über den aktuellen Stand der Dinge auf den Märkten, einschließlich der BTC, veröffentlicht.

Er behält den Ölpreis und den Rückgang des Nikkei-Index im Auge. Gold wächst immer noch und Bitcoin, so Alex Kruger, scheint mit der geringsten Korrelation zum S&P 500-Index zu handeln.

Vorhin erwähnte Willy Woo, dass die BTC bereits begonnen habe, sich vom S&P 500 abzukoppeln.